lunedì 19 giugno 2017

Consigli pratici per diventare Responsabile del Personale

Il Responsabile dell’amministrazione del personale lavora per conto di aziende private e meno frequentemente pubbliche, assolve agli obblighi di legge in materia di lavoro, previdenza ed assistenza sociale nell'ambito della gestione del personale.
Una posizione di importanza strategica perché risolve problemi di inquadramento del personale, elabora le buste paghe e contributi, gestisce relazioni, comunicazioni e pratiche principalmente con i Centri per l’Impiego, la Direzione del Lavoro, l’INAIL, l’INPS e con le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro e in sede di contenzioso, può anche assistere il giudice, le aziende o i privati.
Per svolgere questa professione il Responsabile dell’amministrazione deve possedere nozioni approfondite nel diritto del lavoro, sindacale e tributario utili per applicare la redazione dei contratti di lavoro. Non basta solo un Know giuridico ma bisogna avere una base di economia aziendale e ragioneria per applicare modalità di gestione delle scadenze contabili-fiscali, procedure di calcolo di versamenti contributivi e fiscali e di gestione contabile delle imposte sul reddito.




Le lauree indicate per intraprendere questa professione sono quelle in ambito economico e giuridico, anche se negli ultimi anni molti laureati dell’area umanistica intraprendono questa professione dopo aver frequentato un Master in amministrazione e gestione delle risorse umane, approfondendo alcune tematiche utili per svolgere a 360 gradi questo ruolo in azienda.

Nessun commento:

Posta un commento